Opera Prima

Giornalismo e social network: un'analisi linguistica

Giusy Scarfone

Abstract


Il saggio ha lo scopo di analizzare l’utilizzo linguistico di Facebook e Twitter da parte di due fra le maggiori testate giornalistiche italiane, La Repubblica e La Stampa. L’analisi ha evidenziato alcune decise tendenze della lingua giornalistica studiata attraverso i corpora presi in esame, e della stretta connessione instaurata con la lingua degli utenti. Dallo studio emerge la tendenza a un’estrema sintesi dell’informazione, volta a ottenere la massima efficienza comunicativa, dovuta a un giornalismo che sempre di più vive di notizie in tempo reale. La presenza dei più importanti tratti dell’italiano neostandard proietta la lingua giornalistica all’interno del più ampio panorama dell’evoluzione linguistica dell’italiano contemporaneo. Ancor più della lingua giornalistica, quella degli utenti è decisamente spostata verso il polo dell’oralità: intonazione e segni paralinguistici sono ottenuti mediante espedienti tipici della scrittura web, la punteggiatura creativa e le emoticon. Il successo dell’informazione attraverso il canale dei social media è indubbio: le barriere che esistevano fra i produttori delle notizie e i fruitori si sono assottigliate, permettendo alle due parti di instaurare una connessione costante e produttiva per entrambi.


Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.13130/2532-1803/8018

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2017

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License.

ISSN 2532-1803


Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0