Saggi e accertamenti testuali

Il testo della "Francesca da Rimini" di Silvio Pellico

Alice Avanzi

Abstract


Questo lavoro tenta di fare ordine nella ricca tradizione della tragedia di Silvio Pellico Francesca da Rimini, rappresentata a teatro dal 1815. L’analisi si concentra sui tre manoscritti autografi e sulle prime due edizioni. Di due manoscritti sono messe in risalto la presenza di postille di altre mani (Ugo Foscolo è fra gli annotatori) e la loro rilevanza sulle successive stesure dell’opera; del terzo manoscritto si propone una nuova datazione, che ne colloca la trascrizione in un periodo lontano dall’epoca della prima messa in scena. Nel 1818 furono stampate un’edizione non autorizzata da Pellico e la prima edizione ufficiale, entrambe in due emissioni; dal confronto fra le due pubblicazioni e dalla collazione di più esemplari della princeps si può stabilire una cronologia delle emissioni di quest’ultima, e così anche l’ultima volontà dell’autore.

 

The aim of this piece is to bring order to the rich tradition of Silvio Pellico’s tragedy Francesca da Rimini, brought to stage since 1815. The analysis focuses on the three autograph manuscripts and on the first two editions. The occurrence of marginalia, which are not in the author’s hand (among them, Ugo Foscolo’s), in 2 of the manuscripts, has been investigated and weighed in relation to the tragedy’s following drafts; a new dating is proposed for the third manuscript, as transcribed far in time from the first theatrical performance. In 1818 two editions were printed, both in two issues: a non-authorized one, and the one approved by Pellico. The comparison between the two editions and the collation of several copies of the princeps allowed to determine its issues’ chronological sequence, and the final authorial intention.


Parole chiave

Silvio Pellico; Francesca da Rimini; Ugo Foscolo; Ludovico di Breme; manoscritti autografi; autographs; postille; marginalia; emissione

Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.13130/2499-6637/8446

Riferimenti bibliografici


M. Berengo, Intellettuali e librai nella Milano della Restaurazione, Torino, Eiunaudi, 1980.

G. Bertero, La collezione di Silvio Pellico nella Biblioteca Civica di Saluzzo, in «Percorsi: saggi e rassegne sulle fonti della Biblioteca di Storia e Cultura del Piemonte G. Grosso», anno II (2002), n. 3, pp. 7-28, Torino, Provincia di Torino.

N. Bianchi, Cenni e lettere inedite di piemontesi illustri del secolo XIX, in «Curiosità e

ricerche di storia subalpina pubblicate da una società di studiosi di patrie memorie», Torino, Fratelli Bocca, 1874, pp. 175-208.

C. Borda, Silvio Pellico, in «Il mondo letterario. Rivista settimanale del movimento letterario artistico e bibliografico degl’interessi dell’arte e della letteratura drammatica», anno II, n 11 (12 marzo 1859), pp. 84-87, Torino, Tipografia Botta.

L. Di Breme, Articolo I-IV, in «Il Conciliatore. Foglio scientifico-letterario», Milano, dalla tipografia dell’editore Vincenzo Ferrario, n. 71 (6 maggio 1819) pp. 285-287, n. 80 (6 giugno 1819) pp. 321-323, n. 97 (5 agosto 1819) pp. 391-394, n. 109 (16 settembre 1819) pp. 439-442.

L. Di Breme, “Il Giaurro”, frammento di novella turca, scritto da lord Byron e recato dall’inglese in versi italiani da Pellegrino Rossi. Ginevra 1818. Osservazioni di Lodovico di Breme, in «Lo Spettatore italiano», tomo X, anno quinto (1818), Milano, Antonio Fortunato Stella.

L. Di Breme, Polemiche di Ludovico di Breme, a cura di C. Calcaterra, Torino, Unione

Tipografico-Editrice Torinese, 1923.

L. Di Breme, Lettere, a cura di P. Camporesi, Torino, Einaudi, 1966.

Angelo Brofferio, I miei tempi, vol. VIII, Torino, Tipografia nazionale di G. Biancardi, 1859.

G.G. Byron, Byron: a self portrait. Letters and diaries (1798 to 1824), a cura di P. Quennel, Londra, John Murray, 1950, 2 voll.

D. Chiattone, I due codici manoscritti della Francesca da Rimini di Silvio Pellico, esistenti in Casa Cavazza a Saluzzo e i loro Annotatori, in «Piccolo archivio storico dell’antico marchesato di Saluzzo», anno I (1901), Saluzzo, Tipografia S. Vinc. di Bovo e Baccolo, pp. 71-112.

D. Chiattone, Come fu accolta la “Francesca da Rimini” di S. Pellico, in «Piccolo archivio storico dell’antico marchesato di Saluzzo», anno I (1901), Saluzzo, Tipografia S.

Vinc. di Bovo e Baccolo, pp. 342-353.

V. Cian, Gli alfieriani-foscoliani piemontesi ed il romanticismo lombardo-piemontese del

primo Risorgimento, in «Rassegna storica del Risorgimento», Roma, Società nazionale

per la storia del Risorgimento, 1934, pp. 705-794.

G. Ciotti Cavalletto, Attrici e società nell’Ottocento italiano: miti e condizionamenti,

Milano, Mursia, 1978.

A. Colombo, Due orfani illustri. Notizie di Giovanni Pirotta e Giovanni Silvestri, tipografi editori milanesi, Milano, Stabilimento tipografico Giacomo Agnelli, 1883.

A. Colombo, I lunghi affanni ed il perduto regno. Cultura letteraria, filologia e politica

nella Milano della Restaurazione, Besançon, Presses Universitaires de Franche-

Comté, 2007.

F. Confalonieri, Carteggio del conte Federico Confalonieri ed altri documenti spettanti

alla sua biografia, a cura di G. Gallavresi, Milano, Tipo-litografia Ripalta, 1910-1913, 2 voll.

P.A. Curti, Carlotta Marchioni, in «Il Fuggilozio, amenità letterarie contemporanee», anno I, n. 43 (27 ottobre 1855), Milano, Borroni e Scotti, pp. 682-688.

F. Doglio, Il teatro tragico italiano: storia e testi del teatro tragico in Italia, Parma,

Guanda, 1960.

U. Foscolo, Prose politiche e letterarie dal 1811 al 1816, vol. 8 di Edizione nazionale

delle opere di Ugo Foscolo, a cura di L. Fasso, Firenze, Le Monnier, 1933.

U. Foscolo, Epistolario. Volume 4, vol. 17 di Edizione nazionale delle opere di Ugo Foscolo, a cura di P. Carli, Firenze, Le Monnier, 1954.

U. Foscolo, Epistolario. Volume 5, vol. 18 di Edizione nazionale delle opere di Ugo Foscolo, a cura di P. Carli, Firenze, Le Monnier, 1956.

P. Maroncelli, Addizioni alle Mie prigioni di Silvio Pellico, Parigi, Baudry Libreria Europea, 1833.

R. Massano, Silvio Pellico Milanese, in «Da Dante al Novecento. Studi critici offerti a G.

Getto», Milano, Mursia, 1970, pp. 439-475.

R.U. Montini, Lettere di Luigi Porro Lambertenghi a Pietro Borsieri, in «Rassegna storica del Risorgimento», Roma, Società nazionale per la storia del Risorgimento, 1950,

pp. 353-373.

M. Parenti, Bibliografia delle opere di Silvio Pellico, Firenze, Sansoni Antiquariato, 1952.

F. Ravello, L’autografo delle “Mie Prigioni” e la lingua del Pellico, in «Giornale Storico

della Letteratura Italiana», n. 115, 1940, pp. 39-57.

I. Rinieri, Della vita e delle opere di Silvio Pellico, 3 voll., Torino, Librereia Roux di Renzo Streglio, 1898-1901.

M. Stival, Un lettore del Risorgimento: Silvio Pellico, Pisa, Istituti editoriali e poligrafici

internazionali, 1996.

Opere di Silvio Pellico:

Epistolario di Silvio Pellico raccolto e pubblicato per opera di Guglielmo Stefani, FI, Le

Monnier, 1856.

Francesca da Rimini, tragedia di Silvio Pellico, Milano, co’ tipi di Giovanni Pirotta,

Francesca da Rimini, tragedia di Silvio Pellico, Novara, nella tipografia Rasario, 1818.

Lettere inedite di Silvio Pellico a suo fratello Luigi, pubblicate dal sacerdote professore

Celestino Durando, Torino, Tipografia e libreria dell’Oratorio di S. Francesco di Sales,

Lettere milanesi (1815-1821), a cura di M. Scotti, supplemento n. 28 al «Giornale storico

della letteratura italiana”, Torino, Loescher-Chiantore, 1963.

Le mie prigioni. Memorie di Silvio Pellico da Saluzzo. Il manoscritto del Museo Nazionale del Risorgimento Italiano di Torino, a cura di L. Gatti, Alessandria, Edizioni

dell’Orso, 2006.

Opere Scelte, cura di C. Curto, Torino, UTET, 1954.

Tragedie. Francesca da Rimini. Corradino, a cura di A. Corbelli, Torino, Unione Tipografico-Editrice Torinese, 1922.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


 

 

Licenza Creative Commons
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

ISSN: 2499-6637