Sitografia

 

 

Centro COME

www.centrocome.it


Il Centro COME è un servizio della cooperativa sociale “Farsi Prossimo”, promossa dalla Caritas Ambrosiana, che opera dal 1994 per favorire sia l’integrazione sociale e culturale che il benessere individuale dei bambini e dei ragazzi stranieri immigrati in Italia.

Attraverso il suo sito il Centro COME propone interventi di sostegno e di consulenza a distanza agli insegnanti con una articolata serie di servizi. Dal sito è possibile scaricare materiali didattici utili per inserire gli alunni stranieri in ambito scolastico e comunicare con le famiglie immigrate, bibliografie aggiornate e indirizzi internet, informazioni su iniziative e corsi d’aggiornamento sui temi dell’accoglienza, dell’insegnamento dell’italiano come lingua seconda e dell’educazione interculturale. Inoltre il sito, nella sezione “Sportello”, offre ai docenti l’opportunità di chiedere suggerimenti su casi e situazioni specifiche e di avere una consulenza a distanza su progetti e azioni.

 

Dienneti

www.dienneti.it/italiano/stranieri.htm

 

Utile per docenti e operatori didattici, Dienneti è una miniera di risorse per l’insegnamento, la ricerca, lo studio e l’intrattenimento in chiave educativa. Il portale propone un archivio di link ordinati per temi, selezionati perché riportano il meglio della rete per l’educazione e la didattica. Moltissime le materie trattate, dalla matematica all’educazione stradale, affiancate da una serie di esercizi on line, approfondimenti e schede tematiche. Nella pagina dedicata alla lingua italiana, in una sezione riservata all’italiano per stranieri, si trovano collegamenti a siti che offrono strumenti e attività per l’insegnamento e l’apprendimento dell’italiano L2, materiale da stampare e software didattici per gli alunni stranieri. Tra i percorsi tematici presentati da Dienneti uno è dedicato in particolare  all’educazione interculturale, con rimandi ad una serie di pagine dedicate al multietnismo e all’integrazione e all’inclusione degli immigrati. Una rassegna vasta, aggiornata e accessibile a tutti.

 

El Ghibli 

www.el-ghibli.provincia.bologna.it

 

El Ghibli è una rivista online di letteratura della migrazione che pubblica testimonianze, poesie e racconti di autori di madre lingua non italiana che usano l’italiano come lingua di espressione letteraria. Il progetto, nato con l’ausilio della Regione Emilia Romagna e delle Province di Bologna e Ferrara, prende il nome da un vento caldo e secco che soffia dal deserto; il vento dei nomadi, del viaggio e della migranza,  metafora della parola della scrittura che è ovunque ed è di tutti.

La redazione è composta da scrittori migranti che, oltre a raccontare se stessi, parlano dei mondi scoperti nel corso dei loro viaggi. La rivista è divisa in quattro sezioni principali: “Racconti e poesie”, per gli scrittori migranti in Italia; “Parole dal mondo”, per gli scrittori migranti non italiani nel mondo; “Stanza degli ospiti”, un tributo di ospitalità agli scrittori stanziali italiani e stranieri; “Generazione che sale”, dedicata a bambini e ragazzi, italiani e migranti, che vuole essere una sintesi di tutte le altre sezioni ed è appositamente pensata per le nuove generazioni.

 

FENICE

www.fenice-eu.org

 

FENICE è l’acronimo di Federazione Nazionale Insegnanti – Centro di iniziativa per l’Europa, una associazione professionale che ha come punto di riferimento le idee di Salvemini, di laicità della scuola e di difesa e valorizzazione della scuola pubblica, interpretandole in chiave moderna e con l’obiettivo di contribuire alla costruzione di uno spazio educativo europeo comune, come previsto nei documenti della Commissione Europea.

Le finalità di FENICE sono:

  • potenziare la dimensione europea dell’educazione in una prospettiva di coesistenza pacifica tra i popoli del mondo, anche in collaborazione con associazioni di altri Paesi.

  • sostenere la preminente funzione educativa e formativa della scuola pubblica, favorendo e proponendo iniziative che contribuiscano ad elevare la capacità di soddisfare la domanda di istruzione e di formazione;

  • garantire la laicità della scuola e la sua libertà contro ogni forma di dogmatismo, di intolleranza, di violenza, per far sì che essa possa portare un efficace contributo al rinnovamento civile e culturale della società italiana;

  • valorizzare la scuola pubblica in quanto scuola di tutti, promuovendo l’attuazione del dettato costituzionale, con speciale riguardo alla realizzazione del diritto allo studio e alla tutela delle lingue e delle culture minoritarie in una prospettiva multietnica;

  • promuovere, elaborare e assecondare iniziative e progetti di formazione e di aggiornamento culturale e professionale degli insegnanti, nonché ricerche e sperimentazioni innovative nel campo metodologico e didattico, secondo le linee di una nuova professionalità rispondente ai dinamismi della società e della cultura;

  • stimolare ogni iniziativa atta a promuovere e valorizzare la professionalità del personale della scuola, anche in collaborazione con altre associazioni, Università, Enti ed Istituzioni pubbliche e private, nazionali ed internazionali,;

  • promuovere e sperimentare iniziative innovative di orientamento e collegamento nel passaggio dalla scuola secondaria all’università e/o al mondo del lavoro;

  • promuovere e sperimentare modalità innovative per consentire la partecipazione all’istruzione e alla formazione professionale di cittadini di tutte le età e/o appartenenti a fasce dello svantaggio sociale;

  • partecipare ad attività di ricerca e sviluppo di tecnologie orientate alla facilitazione dell’apprendimento in tutti i campi ed alla diffusione dell’istruzione e della formazione professionale attraverso i moderni canali di comunicazione a distanza.

 

La Federazione Nazionale Insegnanti Centro di iniziativa per l’Europa, per raggiungere i suoi obiettivi, anche in collaborazione con Università, Enti ed Istituzioni pubbliche e private, nazionali ed internazionali, svolge attività di promozione della Cooperazione Europea nel campo dell’Educazione, della Formazione e della Cultura per contribuire alla costruzione di uno spazio educativo europeo comune, passo indispensabile per la realizzazione di una Europa Unita.

Con questo spirito ha partecipato come promotore o partner a ben 20 progetti di partenariato transnazionale cofinanziati dall’Unione Europea nel settore dell’istruzione e della formazione nell’ambito dei programmi Socrates, Leonardo e Gioventù e Lifelong Learning, ha dato vita ad un periodico semestrale, Scuol@Europa pubblicato in edizione cartacea ed elettronica, quest’ultima inviata a circa 3000 tra istituzioni, docenti e formatori. La presenza di numerosi esperti stranieri tra gli autori degli articoli e la loro partecipazione a seminari e corsi di formazione ha permesso di diffondere in Italia varie sperimentazioni didattiche contribuendo così alla formazione iniziale ed in servizio del personale della scuola.

L’attività svolta nei progetti ha permesso alla FENICE la realizzazione di una vasta rete di rapporti con istituzioni ed esperti residenti in numerosi paesi europei e nella Commissione Europea.

Non si può non citare a tale riguardo anche la produzione e diffusione di materiali didattici svolta attraverso i siti multilingue www.fenice-eu.org, www.languagesbysongs.eu, www.languagelearning.eu e www.edutheatre.it ed una newsletter in tre lingue (IT-EN-FR) inviata a circa 6000 istituzioni ed esperti di tutti i paesi europei. E, ancora la presenza della FENICE con una pagina su Facebook ed una su LinkedIn, quest’ultima inserita nel 5% delle pagine italiane più viste e con circa 1400 collegamenti a docenti, formatori ed esperti di vari paesi.

Ma la scelta degli argomenti sui quali impegnarsi nei partenariati europei non è stata casuale: dopo varie esperienze iniziali la FENICE ha dedicato una speciale attenzione al multilinguismo ed alla interculturalità, temi da lei affrontati in almeno una dozzina dei progetti realizzati. L’importanza del multilinguismo e dell’apprendimento di più lingue è stata vista come necessario supporto alla convivenza in un mondo in cui la mobilità sempre crescente e la globalizzazione imperante rischia di livellare tutto imponendo la sola lingua inglese come mezzo di trasmissione interpersonale e, così facendo, marginalizzando se non sopprimendo le altre lingue e di conseguenza le loro culture. La FENICE è impegnata ora soprattutto nella valorizzazione delle lingue neolatine retaggio di grandi culture (vedi sito www.languagesbysongs.eu).

In questi anni di esperienza la FENICE ha acquisito anche un patrimonio intangibile fatto di know-how, managerialità e non ultimo di terzietà ed indipendenza che rappresentano un valore immateriale determinante per fare le cose insieme.

 


ICON

http://www.italicon.it/index.asp?codpage=hp

 

ICoN - Italian Culture on the Net - è un Consorzio composto da ventuno Università italiane che opera in convenzione con il Ministero degli Affari Esteri, nato nel 1999 con il patrocinio della Presidenza della Camera dei Deputati e con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero dell’Università.

 ICoN ha lo scopo di promuovere e diffondere la lingua e la cultura dell’Italia nel mondo attraverso tecnologie telematiche e specifiche iniziative didattiche.

Tutti i visitatori del sito ICoN possono registrarsi gratuitamente e senza impegno come utenti. Gli utenti registrati possono leggere e scaricare tutte le opere presenti nella Biblioteca digitale e ricevere informazioni sulle attività del Consorzio ICoN.

Nella biblioteca digitale di ICoN sono a disposizione di tutti gli utenti registrati 318 opere di 104 tra i più importanti autori della letteratura italiana, in collaborazione con il Centro Interuniversitario Biblioteca Italiana Telematica. Si possono leggere i testi in linea o scaricarli nel formato che si preferisce.

 

Italian News Clicks

http://italiannewsclicks.blogspot.com/

 

Italian News Clicks  è il blog di Maria Sepa,  docente di letteratura italiana presso l’ IES (Institute for European Studies) e giornalista free-lance e di  Isa Orvieto docente di italiano all’Emmanuel College di Boston e collaboratrice di VistaHigher Education.

Il blog offre una rassegna della stampa italiana, selezionata e facilitata, ad uso di insegnanti, studenti e studiosi della lingua italiana all'estero, o semplicemente ai curiosi di cose italiane.  Il blog viene aggiornato quotidianamente con temi culturali e di attualità, ma anche con curiosità sulla vita sociale del paese meno visibili dall’estero.
Il blog si propone lo scopo di fornire  testi facilitati per attività di lettura che i docenti possono proporre ad apprendenti l’italiano come LS  e di offrire un’immagine reale dei problemi del nostro paese, tentando di cogliere quello che rimane di autentico, vitale e spiritoso  nel grigiore dell’Italia di oggi.

 

Italiano per lo studio

www.italianoperlostudio.it/ita/default.asp

 

Italiano per lo studio è il sito di un progetto promosso dal Dipartimento di Italianistica dell’Università di Parma; il responsabile è Marco Mezzadri, docente di Didattica dell’italiano presso il Dipartimento. Italiano per lo studio propone una dinamica di rete in grado di favorire il lavoro di chi quotidianamente è impegnato nella didattica a studenti non di lingua italiana. Si tratta di una banca dati al cui interno si possono trovare strumenti e materiali didattici per l’insegnamento delle diverse discipline scolastiche a studenti non italofoni.

I materiali, frutto del lavoro di tirocinanti, specializzandi, studenti dell’Università di Parma e docenti, possono essere scaricati dal sito e usati dagli insegnanti dei diversi ordini e tipi di scuola grazie alla suddivisione interna per argomenti e livelli facilmente consultabile sia dal menù “ricerca” della homepage, sia attraverso il percorso Materiali didattici.

 

Lingua Nostra, e Oltre

http://www.maldura.unipd.it/masters/italianoL2/Lingua_nostra_e_oltre

 

Lingua Nostra, e Oltre è la rivista annuale del Master in Didattica dell'Italiano come L2 dell’Università di Padova. Per offrire una panoramica ampia dell’insegnamento dell’italiano a stranieri i contributi presentati comprendono sia saggi teorici sulle aree tematiche trattate nel Master, ovvero linguistica, didattica e cultura italiana, sia attività basate sulle teorie glottodidattiche moderne. Gi autori inclusi nella rivista sono docenti e ricercatori italiani e stranieri, con un particolare rilievo alle attività realizzate dai corsisti del Master.

 

Mediateca Italiana

www.emt.it/italiano/index.html

 

Su Mediateca Italiana si trovano informazioni sull’attualità, la cultura e la lingua italiana. Viene fornito un elenco dei siti più utili e interessanti; link a giornali, riviste, libri e musei; notizie aggiornate su cinema, musica, scienza e università. Il sito si rivolge a persone che vivono in Italia, ma anche agli italiani all'estero, agli insegnanti e agli studenti di italiano come lingua straniera: più in generale a chiunque, per qualsiasi ragione, voglia tenersi informato sull’Italia, sulla sua cultura e sulla sua lingua. Nella sezione “Italiano come lingua straniera”, oltre a collegamenti con siti che aiutano a studiare e perfezionare la lingua italiana, è attivo, per gli insegnanti di italiano come lingua straniera, di madrelingua diversa dall’italiano, che vivono e lavorano fuori dall’Italia, un servizio di consulenza gratuita via e-mail a cui ci si può rivolgere per proporre problemi e quesiti relativi ad aspetti della lingua italiana e al suo insegnamento.

 

Trickster

www.trickster.lettere.unipd.it 

 

La rivista online del Master in Studi Interculturali dell’Università degli Studi di Padova, Trickster, pubblica articoli e interventi su temi e questioni  di interesse interculturale.  Essa risponde alla necessità di affrontare, attraverso la ricerca e la formazione,  le questioni e i problemi di carattere culturale, sociale, antropologico, linguistico che la globalizzazione e l’immigrazione da contesti extra-comunitari pongono in una società sempre più plurietnica e plurilingue. Gli articoli sono raccolti in sei aree tematiche: “Ricerca”, “Pratiche”, “Abitare le lingue”, “Sguardi antropologici”, “Luoghi comuni” e “Intertesti”. Nel sito è attivo anche un blog che permette ai lettori di partecipare in prima persona al dibattito sui temi che la rivista propone, di confrontarsi e di commentare lettere e pubblicazioni.

Trickster, inoltre, organizza e promuove “Intercultura”, un network per la ricerca e un luogo di incontro pluridisciplinare che ha per scopo la promozione di contatti tra operatori, studenti e ricercatori, ma anche tra enti ed associazioni di ogni provenienza geografica e culturale che si occupano di intercultura.

 

Tuttitalia

www.uibk.ac.at/tuttitalia

 

Sito dedicato agli studi italianistici, Tuttitalia fornisce agli utenti un ricco elenco di indirizzi utili per chi ama, coltiva, insegna la cultura e la lingua italiane. È strutturato secondo il canone della maggior parte dei piani di studio di italianistica e si divide in tre sezioni: civiltà, letteratura, linguistica. A questi tre blocchi se ne aggiunge un quarto, l’unico dove è usata la lingua tedesca, dedicato all’italianistica in Austria, Germania e Svizzera.

Curato dal Professor Giuliano Merz dell’Università di Innsbruck, il sito facilita e velocizza la ricerca e il raggiungimento di pagine dedicate ad argomenti specifici tra i quali l’italiano come lingua seconda.

 

GISCEL

 

www.giscel.it

 

 

GISCEL è l’acronimo di Gruppo di Intervento e Studio nel Campo dell'Educazione Linguistica, costituitosi per iniziativa di Tullio De Mauro sulla base dell’articolo 21 dello Statuto della Società di Linguistica Italiana (SLI). Il gruppo inizia ufficialmente la sua vita il primo giugno del 1973 e raccoglie studiosi di linguistica e insegnanti di tutti gli ordini di scuola interessati agli studi di teoria e descrizione dei fenomeni linguistici e alla pratica educativa nel settore dell’educazione linguistica.

Il sito GISCEL si caratterizza per  la sua accessibilità, facilita la navigazione anche da parte di utenti con particolari deficit. È consultabile con diversi tipi di supporti: PC, tablet e cellulare e viene incontro alle moderne interfacce dei dispositivi mobile.

Il portale GISCEL utilizza un CMS (Content Management System) chiamato Drupal, che permette una semplice gestione dei contenuti direttamente online, attraverso l’utilizzo di un browser Web, oltre ad una semplice personalizzazione dei servizi offerti agli utenti, come ad esempio un calendario degli eventi ed un motore di ricerca dei documenti.

Attraverso il suo sito il Giscel fornisce informazioni sul Gruppo (Chi siamo), sulla sua vita associativa,  sulle iniziative nazionali di formazione (sezione Formazione) e su quelle promosse dai gruppi regionali.  La sezione Documenti contiene una serie di materiali, prodotti dai soci del gruppo e dagli organismi nazionali, su questioni di rilevanza didattico-educativa. Accedendo dal link Collana Editoriale dalla homepage  si possono consultare e scaricare alcuni estratti dei volumi Giscel.