Chernobyl e Fukushima: quando il nucleare fa notizia. Analisi linguistica dell'informazione ambientale su "LaRepubblica", il "Corriere della Sera" e "La Stampa"

Autori

  • Maria Anastasia Chieruzzi

DOI:

https://doi.org/10.13130/2532-1803/9348

Abstract

Il saggio ha l’obiettivo di individuare la fisionomia linguistica propria delle notizie sul nucleare, affrontando con una particolare lente lessicale le ragioni linguistiche che hanno portato il disastro alla centrale nucleare di Chernobyl e, successivamente, quello avvenuto alla centrale nucleare di Fukushima ad essere occasioni sensibili di studio. Per questo motivo, ai fini della presente ricerca, sono stati presi come campione di riferimento un corpus di articoli pubblicati su tre quotidiani a tiratura nazionale: La Repubblica, il Corriere della Sera e La Stampa. Dall’analisi del paratesto, emergono le tendenze linguistiche proprie di ciascun quotidiano che, a partire dai titoli, hanno narrato i fatti del 1986 e 2011. La natura composita del discorso ambientale ha portato a riflettere sul lessico utilizzato dai quotidiani per parlare del nucleare, esplorando un campione lessicale di termini tecnico-scientifici e forestierismi che ha caratterizzato tali notizie. Dallo studio emerge un crescente interesse nei confronti della notizia ambientale, facendo diventare la scienza una materia condivisibile dal grande pubblico, con conseguente arricchimento lessicale della scrittura giornalistica. Il linguaggio settoriale relativo al nucleare, riformulato e adattato a specifiche finalità divulgative, entra in questo modo nel campo dell’informazione.

 

This essay wants to outline the linguistical physiognomy of news concerning information about nuclear energy, examining, through a particular lexical lens, the linguistical reasons why the disaster to Chernobyl nuclear power plant and, subsequently, the one occurred at Fukushima nuclear power plant are such interesting case studies. For this reason, in order to conduct such a research, it’s been chosen as reference sample a corpus of articles printed by three national newspapers: La Repubblica, Il Corriere della Sera and La Stampa. The analysis of paratext brings out the linguistical peculiarities of each newspaper that, starting from the headlines, has reported the facts of 1986 and 2011. The miscellaneous nature of environmental discourse has brought forward a reflection over the lexicon used by the newspapers to talk about nuclear matters, exploring a lexical sample of technical and scientific terms and foreignisms that characterises such news. The study makes evident a growing interest regarding environmental news, rendering science a matter sharable with the vast public, with the consequent lexical enrichment of journalistic writing. The sectorial language of nuclear energy, formulated anew and adapted to specific informative necessities, enters this way in the field of news.

##submission.downloads##

Pubblicato

2017-12-20

Fascicolo

Sezione

Opera Prima