Carte Romanze è una pubblicazione scientifica dedicata allo studio delle lingue e delle letterature romanze del Medioevo e del Rinascimento, che ambisce ad andare oltre l’ambito accademico, proponendosi come un agile strumento di approfondimento e di confronto tra generazioni di studiosi di differente formazione e provenienza, e offre una visione moderna e attuale, seppur saldamente ancorata alla tradizione, della Romanistica, dando spazio a interventi ispirati anche ad approcci ermeneutici originali, rigorosi e non conformistici, utili per costruire un serio progetto culturale. Nelle varie sezioni della rivista (Testi, Saggi, Varietà, Note e Discussioni, Recensioni e schede) resteranno comunque centrali l’attenzione al testo e il punto di vista comparato, aperto anche allo studio dei rapporti con le letterature classiche, mediolatine, germaniche e semitiche.

Carte Romanze (CR) è un periodico semestrale on line e open access, che utilizza la piattaforma operativa OJS (Open Journal System); ha ottenuto nel 2018 la classificazione A dall'ANVUR; è presente nell'indice europeo ERIH-PLUS, nella Core collection di Web of Science (Emerging Sources Citation Index, ESCI, dal 2015) e nei repertori CIRCACNP, BASE, EZB, DOAJ, PLEIADI, ROAD, WorldCat, ZDB.

Chi fosse interessato all'acquisto dei numeri cartacei può trovarli a questo indirizzo

Amore e follia nella narrativa breve dal Medioevo a Cervantes (Biblioteca di Carte Romanze, 9)

A cura di Anna Maria Cabrini e Alfonso D'Agostino

Alla centralità del tema amoroso nella narrativa breve non di rado si connette o si affianca la rappresentazione dell’irrazionalità e della follia, in diversi gradi, forme e manifestazioni: dal tragico al comico, dal drammatico al grottesco, dal serio e grave al parodico e irridente. A tali tematiche, dal Medioevo a Cervantes, e alle loro differenti declinazioni – cui si oppongono specularmente, con maggiore o minore frequenza e intensità, i richiami a principi d’ordine, ragione e misura – sono dedicati i saggi di questo volume, che trae origine dal confronto e dialogo di un gruppo di studiosi di più ambiti disciplinari: Letteratura italiana (Johannes Bartuschat, Anna Maria Cabrini, Sandra Carapezza, Claude Cazalé Bérard, Cristina Zampese); Filologia romanza (Beatrice Barbiellini Amidei, Luca Sacchi); Letteratura spagnola (Antonio Gargano, Maria Rosso); Linguistica italiana (Giuseppe Polimeni).

Chi desiderasse il volume in formato cartaceo può ordinarlo a questa pagina.

Pubblicato: 2019-12-09

Visualizza tutti i numeri