Articles

Disturbi dello spettro autistico tra filosofia della medicina e delle neuroscienze

Carlo Maria Cirino

Abstract


L’autismo è un disturbo pervasivo dello sviluppo neuropsicologico che interessa all’incirca un bambino su mille. Purtroppo, si tratta di un dato destinato ad aumentare, anche per via dell’interesse mediatico e scientifico che questa patologia è stata capace di richiamare intorno a sé. Da un lato, infatti, sono aumentate le richieste di screening presso i numerosi centri che monitorano questa complessa patologia neurologica e dall’altro sono migliorate le tecniche di diagnosi che sempre più spesso si avvalgono di esami genetici all’avanguardia in aggiunta alle ormai classiche interviste psicologiche. L’autismo pone, dunque, serie questioni all’attenzione della ricerca scientifica sia nel vasto campo delle neuroscienze che in quello della neuropsichiatria e della psicologia clinica. Ebbene: quel settore della filosofia che guarda alla scienza con interesse particolare, non può che seguire con partecipazione i progressi nella spiegazione di questa misteriosa patologia che, attualmente, resta un vero e proprio rompicapo per tutti coloro che hanno a che fare con la complessità dell’organizzazione cerebrale dell’essere umano.

Full Text:

PDF (Italiano)


DOI: https://doi.org/10.13130/2037-4445/2033

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aunimi-6922

Refbacks

  • There are currently no refbacks.


Copyright (c) 2017 Rivista Italiana di Filosofia Analitica Junior

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.


Rivista Italiana di Filosofia Analitica Junior
ISSN: 2037-4445. 2010 - 2019. Some rights reserved.