Storia della rivista

Con Tintas. Quaderni di Letterature Iberiche e Iberoamericane viene ripresa in nuova modalità elettronica la tradizione della rivista cartacea Quaderni di Letterature Iberiche e Iberoamericane, nata nel 1983 per i tipi di Bulzoni, e sorta nell’alveo degli studi iberici dell’Università degli Studi di Milano. Proprio per segnare la continuità con la versione cartacea, verranno digitalizzati tutti i suoi numeri, che potranno essere qui consultati nella sezione Archivio. Tintas, oltre che offrire un panorama delle ricerche avviate da docenti e da gruppi di ricerca che operano nell’Università degli Studi di Milano, si propone di aprire un ampio spazio al dibattito critico per studiosi di Paesi stranieri e di altre università italiane. In edizione trilingue (italiano, spagnolo, portoghese), prevede una frequenza annuale con la possibilità di pubblicare dei numeri parzialmente monografici; la struttura di base conterrà una sezione di articoli, una di note e una di recensioni, nonché uno scaffale destinato alla creazione e alla traduzione letteraria. I contributi potranno incentrarsi su questioni di letteratura, traduttologia e linguistica, in ambito ispanofono e lusofono, d’Europa e altri continenti, si includeranno anche lavori relativi alle letterature nelle lingue catalana, galega e basca.