In copertina: Livorno, Biblioteca Labronica “F.D. Guerrazzi”, Fondo Foscolo, vol. XXVIII, c. 140r
Contributi individuali

Foscolo critico della letteratura contemporanea

Matteo Palumbo

Abstract


Nel Saggio sulla letteratura italiana contemporanea Foscolo definisce le qualità e i limiti degli autori del suo tempo. Egli va da Melchiorre Cesarotti ad Alfieri, passando per Pindemonte, Parini, e Monti, e conclude con l'illustrazione della propria opera. Queste scelte critiche costruiscono un canone dei poeti dell'Italia moderna. Egli elenca le ragioni della grandezza di ciascuno di loro, ma, nello stesso tempo, indica quali siano le debolezze delle loro scelte. Solo a lui spetta il privilegio di aver costruito un nuovo tipo di romanzo, capace di essere, per temi e per linguaggio, lo specchio dei conflitti e delle passioni della società contemporanea.

Parole chiave

Foscolo; Saggio sulla letteratura italiana contemporanea; Cesarotti; Pindemonte; Parini; Monti; Alfieri; Ortis

Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.13130/quadernidigargnano-01-14

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.