In copertina: Livorno, Biblioteca Labronica “F.D. Guerrazzi”, Fondo Foscolo, vol. XXVIII, c. 140r
Contributi individuali

Foscolo dantista e il possibile influsso della cultura protestante

Andrea Campana

Abstract


L'articolo prende in esame l'interpretazione di Dante offerta da Foscolo nel suo periodo londinese. In particolare, il saggio si sofferma sugli influssi che il poeta ricevette dai circoli protestanti e non conformisti attivi nella capitale inglese: tali influssi rafforzarono in lui la convinzione che Dante si ponesse, al suo tempo, come un riformatore della chiesa cattolica, con uno spirito non troppo diverso da quello che avrebbe animato la Riforma protestante nel Cinquecento europeo.

Parole chiave

Foscolo; Dantismo; Dantism; Non conformists; Unitariani; Unitarians; Protestantesimo; Protestantism

Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.13130/quadernidigargnano-01-16

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.