N. 2 (2018): Epistolari dal Due al Seicento. Modelli, questioni ecdotiche, edizioni, cantieri aperti
Volume completo

Epistolari dal Due al Seicento. Modelli, questioni ecdotiche, edizioni, cantieri aperti (Gargnano del Garda, 29 settembre - 1° ottobre 2014)

Paolo Borsa
Università degli Studi di Milano
In copertina: Cornelis Norbertus Gysbrechts, Quodlibet, 1675: olio su tela, 41 x 34,5 cm; Wallraf-Richartz-Museum & Fondation Corboud, Colonia; pubblico dominio

Pubblicato 2018-12-22

Parole chiave

  • epistolari,
  • corrispondenza,
  • lettere,
  • manoscritti,
  • letters,
  • epistles,
  • manuscripts,
  • letteratura italiana,
  • filologia italiana,
  • critica letteraria,
  • Italian literature,
  • Italian philology,
  • literary criticism,
  • Gargnano del Garda,
  • Gennaro Barbarisi,
  • open access
  • ...Più
    Meno

Abstract

Nei secoli passati, la lettera era l'unico mezzo di comunicazione: familiare, amichevole, d'ufficio o di servizio, ma anche strumento di dibattito politico e culturale. Lo studio degli epistolari dei singoli ma anche delle reti di comunicazione e di scambio è uno dei grandi temi della ricerca europea contemporanea. Vi si inserisce questo secondo volume dei "Quaderni di Gargnano", che - volgendosi sia alla produzione latina sia a quella volgare dal Due al Seicento - si sofferma su problemi metodologici e casi significativi, con impostazioni e tagli diversi: dall'ecdotica alla filologia, dall'archivistica, alla storia, alla storia delle discipline.