N. 3 (2019): Giosuè Carducci prosatore
Contributi individuali

Il discorso al Consiglio comunale di Bologna del 27 dicembre 1888

Copertina anteriore del volume "Giosuè Carducci prosatore"

Pubblicato 2019-12-07

Parole chiave

  • Consiglio comunale,
  • Bologna,
  • Consorzio interuniversitario

Abstract

Fra i numerosi interventi di Giosuè Carducci al Consiglio comunale di Bologna durante la lunga permanenza su quei banchi, spicca per vari motivi quello del 27 dicembre 1888. In primo luogo, per l'occasione: Carducci, che in quel periodo si era tenuto lontano dal Consiglio, ruppe l'isolamento al quale si era spontaneamente consegnato per affrontare l'argomento che in quel momento gli era più caro, ovvero il finanziamento dell'Università di Bologna attraverso la partecipazione degli enti locali, mediante il "consorzio universitario". In secondo luogo, per la forma, trattandosi di un discorso da leggersi in pubblico: quindi, non un contributo occasionale, ma un testo di accurata elaborazione. Di questo impegno, che doveva evidentemente corroborare la funzione persuasiva affidata alla lettura, Carducci era ben consapevole, al punto che continuò a rielaborare il discorso nel tempo, assegnandogli da ultimo un posto di rilievo nella prima edizione complessiva delle Opere (vol. XI, 1902).