N. 3 (2019): Giosuè Carducci prosatore
Contributi individuali

Carducci e il "portento" dell''Aminta'

Copertina anteriore del volume "Giosuè Carducci prosatore"

Pubblicato 2019-12-07

Parole chiave

  • satira,
  • tragicommedia,
  • tragedia

Abstract

Fra i tanti studi letterari di Carducci emerge, per complessità e ricchezza argomentativa, il contributo Su l'Aminta di T. Tasso. Saggi tre, del 1894-95, mentre divampavano le polemiche su origine e modelli della favola pastorale. È oggi possibile misurare la profondità delle intuizioni del professore, che radicano con sicurezza la genesi dell'Aminta negli ultimi sviluppi del teatro del Rinascimento a Ferrara e insieme la inquadrano nella tradizione classica, secondo un'ottica consueta per il poeta delle Barbare. Il saggio si propone di illuminare i tratti specifici dell'approccio di Carducci, sul versante storico e su quello stilistico-metrico, e di procedere a una ricognizione del fenomeno del "terzo genere", intermedio tra i più nobili esempi di tragedia e commedia, la cui importanza è determinante per la genesi dell'invenzione scenica del Tasso.