Aristofane e la Chimera? Acarnesi 703-712

Autori

  • Andrea Capra Durham University
  • Marina Cavalli Università degli Studi di Milano

DOI:

https://doi.org/10.13130/2282-0035/13207

Abstract

Si propone qui un nuovo approccio a un luogo degli Acarnesi di Aristofane (v. 709). verosimilmente corrotto. La soluzione proposta, accettabile dal punto di vista paleografico, si raccomanda dal punto di vista dello stile di Aristofane, del contesto del passo e di un possibile rapporto intertestuale con Omero. Ne risulta fra l’altro una nuova interpretazione di uno snodo importante (vv. 702-712) della commedia.

##submission.downloads##

Pubblicato

2020-03-31

Fascicolo

Sezione

Saggi