Nietzsche’s Idiosyncrasy Against Euripides

Autori

  • Daniel da Silva Toledo

DOI:

https://doi.org/10.54103/2282-0035/16795

Abstract

Lo scopo principale di questo articolo è presentare una critica alla lettura nietzscheana dello status valutativo della poesia di Euripide all’interno del processo storico-genealogico che il filosofo intende come costituente il declino della tragedia greca. Il carattere negativo - che presumibilmente radicalizza, rafforza e consuma questa ipotetica traiettoria di declino - della poesia euripidiana sarà qui imputato al condizionamento molto teorico della concezione nietzscheana del tragico. Per fare ciò, esploreremo tre linee guida fondamentali: (1) la subordinazione di Nietzsche a una linea interpretativa tradizionale; (2) il suo tendenzioso disprezzo per il contenuto concreto dell’intera opera euripidiana; (3) l’identificazione infondata tra Socrate ed Euripide.

##submission.downloads##

Pubblicato

2021-11-26

Fascicolo

Sezione

Saggi