Sofocle, Hölderlin, Hofmannsthal. La Grecia come “specchio magico” e il teatro contemporaneo di lingua tedesca

Autori

DOI:

https://doi.org/10.13130/2282-0035/7941

Abstract

Il saggio parte dal dittico tragico contemporaneo di Werner Schroeter ANTIGONE//ELEKTRA (2009, Berlino, Volksbühne) e ricostruisce le premesse storiche e critiche di questo inusitato accostamento drammaturgico e scenico della traduzione da Sofocle di Friedrich Hölderlin (Antigonä, 1804) e della tragedia “liberamente tratta da Sofocle” di Hugo von Hofmannsthal (Elektra, 1903). Il filo rosso di una rivivificazione dell’antico nella dialettica fra proprio ed estraneo, fra distanza e attualizzazione, permette di gettare nuova luce su capitoli fondamentali del dramma e del teatro di lingua tedesca d’ispirazione antica.

##submission.downloads##

Pubblicato

2016-12-22

Fascicolo

Sezione

Lo specchio magico. Hofmannsthal e la Grecia