Gramsci, architettura e letteratura

Autori

  • Vittorio Spinazzola Università degli Studi di Milano

DOI:

https://doi.org/10.13130/2282-0035/8820

Abstract

"Dirigente politico comunista di alto livello e uomo di cultura raffinato, Antonio Gramsci è una delle personalità più significative tra gli intellettuali del Novecento italiano. Particolarmente notevole è l’insieme degli scritti di interesse linguistico-letterario nei quaderni vergati nei lunghi anni di prigionia sotto il regime fascista e pubblicati dopo il 1945. A rileggere oggi queste note carcerarie è facile rendersi conto che il loro punto focale è d’indole non storica ma teorica: riguarda infatti il problema generalissimo dei destinatari dell’attività di scrittura".

##submission.downloads##

Pubblicato

2017-07-10

Fascicolo

Sezione

Anniversari