Francesco De Sanctis lettore di Guicciardini

Autori

  • Emanuele Cutinelli-Rendina Université de Strasbourg

DOI:

https://doi.org/10.13130/2282-0035/8821

Abstract

"In nessun caso si corre il rischio di sopravvalutare l’importanza del celebre saggio su L’uomo del Guicciardini che nell’ottobre del 1869 Francesco De Sanctis pubblicò nella «Nuova Antologia». E ciò vale tanto per il posto cruciale che esso occupa nella parabola intellettuale di un critico che, giunto ormai alla piena maturità e al definitivo possesso dei suoi talenti interpretativi, grazie al contatto con l’opera dello storico fiorentino stava pervenendo a una decisiva chiarificazione delle proprie prospettive storiografiche; quanto per la storia dell’interpretazione dell’autore che prese a oggetto, nei cui confronti ha esercitato un influsso, schiettamente negativo per quanto praeter intentionem, di singolare tenacia e tale da arrivare fino al nostro presente."

##submission.downloads##

Pubblicato

2017-07-10

Fascicolo

Sezione

Anniversari