William T. Vollmann letto dall’Italia

  • Massimo Bocchiola
  • Luca Briasco
  • Claudia Durastanti
  • Vanni Santoni
Parole chiave: Massimo Bocchiola, Luca Briasco, Claudia Durastanti, Vanni Santoni, William T. Vollmann

Abstract

Per testimoniare la diffusione e la fortuna di Vollmann in Italia, Massimo Bocchiola, traduttore di Fathers and Crows(1992; Venga il tuo regno, 2011), Luca Briasco, editor di Minimum Fax, Claudia Durastanti, scrittrice, e Vanni Santoni, scrittore ed editor, intervengono con un loro personale contributo da lettori di Vollmann.

In order to discuss Vollmann’s reception in Italy, Massimo Bocchiola, translator of Fathers and Crows (1992; Venga il tuo regno, 2011), Luca Briasco, editor at Minimum Fax, Claudia Durastanti, writer, and Vanni Santoni, writer and editor, participate with their personal point of view as Vollmann’s readers.

Riferimenti bibliografici

Briasco, Luca e Mattia Carratello. “Lo scrittore come criminale”. Postfazione a William T. Vollmann, I racconti dell’arcobaleno, traduzione italiana di Cristiana Mennella, Fanuc-ci, 2002.

Moresco, Antonio. “Esperienza e letteratura”. Nazione indiana, 4 dicembre 2004, https://www.nazioneindiana.com/2004/12/04/esperienza-e-letteratura/.

Saviano, Roberto. “Sindrome Vollmann”. L’Espresso, 14 novembre 2007, http://espresso.repubblica.it/visioni/cultura/2007/11/14/news/sindrome-vollmann-1.6064.

Wallace, David Foster. “E Pluribus Unam”. Tennis, TV, trigonometria, tornado (e altre cose di-vertenti che non farà mai più), traduzione italiana di Vincenzo Ostuni, Martina Testa e Christian Raimo, Minimum Fax, 1999.

Pubblicato
2019-07-18
Fascicolo
Sezione
«We Should Never Write Without Feelings». Studi su William T. Vollmann – A cura di Giuseppe Carrara e Marco Malvestio