Da Voce a Voce: spazio etico o spazio politico da Tiresia di Giuliano Mesa a Terraemotus di Fabio Orecchini

  • Florinda Fusco
Parole chiave: Giuliano Mesa, Fabio Orecchini, poesia italiana contemporanea, poesia sperimentale, letteratura impegnata

Abstract

La rimozione storica è il nodo in cui s’incontrano il poemetto Tiresia di Giuliano Mesa e l’installazione Terraemotus di Fabio Orecchini. Il tragico rimosso del XX secolo, ciò che si preferisce non vedere, è oggetto di visone del cieco ed indovino Tiresia: le fosse comuni, le bombe atomiche, il commercio di organi infantili, lo sfruttamento minorile, le baraccopoli. In una spirale ritmico-visionaria il rigore linguistico è misura del rigore etico.

Pubblicato
2020-06-21
Come citare
FuscoF. (2020). Da Voce a Voce: spazio etico o spazio politico da Tiresia di Giuliano Mesa a Terraemotus di Fabio Orecchini. ENTHYMEMA, (25), 629-637. https://doi.org/10.13130/2037-2426/13700
Fascicolo
Sezione
La poesia contemporanea italiana: ipotesi di metodo e indagini storiografiche