Quel «desiderio sempre crescente» Intertestualità e ri-usi della Colonna infame nel Novecento

  • Filippo Grendene Università degli studi di Padova

Abstract

La Storia della Colonna infame ha avuto, nel corso del secondo Novecento, una certa fortuna. Autori quali Sciascia, Fortini, Buzzati, Vassalli, Tomizza hanno, nelle loro opere, intessuto un dialogo con l’opera manzoniana, affrontata però secondo prospettive, tensioni e pretesti fra loro molto diversi. L’articolo, partendo da una distinzione teorica dei concetti di intertestualità e ri-uso, fa il punto su queste riprese, ascrivibili o meno a un milieu culturale postmoderno.
Pubblicato
2016-12-28
Fascicolo
Sezione
Saggi