Call for Papers

Il Comitato Editoriale della rivista «Ex Chordis. Rivista di Cultura, Storia, Didattica e Ricerca degli Strumenti ad Arco» [ISSN 3034-8781] seleziona contributi originali in vista della pubblicazione del secondo numero (No. II – 2024). La rivista accoglie contributi saggistici incentrati sulla cultura degli strumenti ad Arco in tutti gli ambiti di ricerca, tra cui:

  • tecnica e prassi esecutiva;
  • storia degli strumenti e del repertorio;
  • ricerca artistico-musicale;
  • didattica e nuove tecnologie;
  • tematiche trasversali inerenti alla prassi esecutiva per Archi.

La rivista ospita due sezioni principali:

  • "Saggi" accoglie contributi a cura di docenti di Istituzioni Accademiche, nonché ricercatori indipendenti;
  • "Tesi & Progetti" accoglie contributi che derivano da tesi di Laurea o progetti di ricerca nell’ambito di Istituzioni Accademiche.

I contributi dovranno pervenire entro il 30 Aprile 2024 tramite la sezione Proposte. L’eventuale accettazione sarà comunicata entro Giugno 2024. La pubblicazione è prevista per Luglio 2024.

Per la stesura del contributo gli studiosi sono invitati ad attenersi scrupolosamente ai criteri redazionali delle linee guida per gli autori.

In particolare, i contributi dovranno essere formulati in moda da:


  • precisare il contesto della ricerca, lo stato dell’arte, i motivi d’interesse;
  • indicare l’oggetto di ricerca, gli obiettivi, la domanda di ricerca (input);

  • motivare la propria attenzione in maniera critica e il proprio punto di vista;

  • seguire stili di scrittura e metodi di presentazione chiari, lineari e condivisi;

  • sviluppare una conclusione adeguatamente documentata (output).

 Il contributo può essere corredato da eventuali allegati (e.g. partiture, registrazioni audio o video).

La proprietà intellettuale dei testi appartiene ai singoli autori che mantengono il diritto di creare opere derivate e di riprodurre, distribuire, eseguire, mostrare pubblicamente la loro opera in occasione di docenze, conferenze, presentazioni o altre opere di natura scientifica. Per gli autori non è prevista alcuna remunerazione. Spetta all’autore richiedere e ottenere licenza per la pubblicazione del materiale iconografico soggetto a diritto d’autore.