"La grammatica della fantasia" arriva in Brasile: problemi e difficoltà nella prima traduzione in lingua portoghese di Gianni Rodari

Autori

  • Elisa Alberani Università degli Studi di Milano

DOI:

https://doi.org/10.13130/2240-5437/14623

Parole chiave:

La Grammatica della Fantasia; Gianni Rodari; traduzione brasiliana; ricezione; strategie traduttive

Abstract

La pubblicazione dell’opera La Grammatica della Fantasia avviene, in Italia, nel 1973 e sarà la prima opera di Gianni Rodari ad essere tradotta e pubblicata in Brasile, nel 1982. Gli anni ’80 in Brasile rappresentano un periodo peculiare per la letteratura per l’infanzia e la pubblicazione, in questi anni, dell’opera di Rodari non è casuale, ma rientra in un progetto educativo specifico. La Grammatica è un’opera pedagogica, didattica, e, al contempo, metalinguistica, un aspetto, quest’ultimo, che ha portato a non poche difficoltà nella resa traduttiva in lingua portoghese. Scegliendo un approccio straniante, con pochissimi elementi addomesticanti, la traduzione brasiliana non risulta di facile lettura: essendo un libro pensato per un pubblico sia di adulti che di giovani, ci si interroga se le scelte traduttive effettuate abbiano influito sul tipo di ricezione e se abbiano altresì influenzato la pubblicazione delle altre opere di Rodari in Brasile, che a parte una sola eccezione, avviene quasi vent’anni dopo, già nel nuovo secolo.

##submission.downloads##

Pubblicato

2020-11-28

Fascicolo

Sezione

Articoli