Il musée du quai Branly, dialogo interculturale o monologo autoreferenziale?

  • Adriana Colombini Mantovani Università degli Studi di Milano
Parole chiave: Antropologia, traduttologia, estetica

Abstract

The Musée du Quai Branly features ethnological findings from four continents: Africa, Asia, Oceania and the Americas. Today scholars and experts are still debating whether in this particular museum/institution the aesthetic concern should prevail - allowing visitors to relate to the works without additional knowledge - or whether more complete and updated anthropological references should be provided.

Biografia autore

Adriana Colombini Mantovani, Università degli Studi di Milano
Adriana Colombini Mantovani è professore aggregato di Lingua Francese presso l’Università degli Studi di Milano. La sua ricerca verte sulla traduzione linguistica e semiotica; sulla storia della traduttologia, la lingua del XVII secolo (il preziosismo); sulla storia della lingua francese; sul passaggio del latino all’antico francese in testi agiografici; sull’insegnamento della lingua francese all’inizio dell’Ottocento in Italia.

Pubblicato
2011-03-27
Come citare
Colombini Mantovani, Adriana. 2011. «Il musée Du Quai Branly, Dialogo Interculturale O Monologo Autoreferenziale?». Altre Modernità, n. 5 (marzo), 60-72. https://doi.org/10.13130/2035-7680/1029.