Trasmigrazione di piante trasferimenti di concetti: la lettura scientifica ed estetica del paesaggio sud americano in Alexander von Humboldt

  • Alexander Di Bartolo
Parole chiave: Alexander von Humboldt, geografia delle piante, paesaggio, categorie estetiche

Abstract

The institution of plant geography as a science in Alexander von Humboldt implies for the first time the emergence of concept of migration concerning plants and animals. But plant geography and the study on vegetation in Humboldt’s books aims to conjugate various natural sciences in order to reach an understanding of the geographical distribution of vegetation. A new approach in South American analysis, connected with an aestethic lecture of Tropical lands of New Word, redefines the idea of “New” thanks to use of analogic concepts based on science and European aestethic lexicon.

Biografia autore

Alexander Di Bartolo

Alexander Di Bartolo. Dottore di ricerca in storia della scienza, ha studiato nelle università di Milano, Colonia e Pisa, specializzandosi sull’opera del naturalista Alexander von Humboldt. Si interessa di paesaggio, storia dei viaggi e delle esplorazioni. Ha tradotto Instructio peregrinatoris di Linneo (Herrenhaus 2007); ha curato la mostra bibliografica su A. von Humboldt con A. Visconti (Salone Teresiano, Pavia 2009) con il relativo catalogo (Ibis 2009) e la riedizione del Viaggio per le parti settentrionali di Europa del botanico Filippo Parlatore (Ibis 2012).

Pubblicato
2013-11-11
Come citare
Di BartoloAlexander. 2013. «Trasmigrazione Di Piante Trasferimenti Di Concetti: La Lettura Scientifica Ed Estetica Del Paesaggio Sud Americano in Alexander Von Humboldt». Altre Modernità, n. 10 (novembre), 52-67. https://doi.org/10.13130/2035-7680/3309.