Incontro e scontro di culture: i confinati antifascisti a Eboli e ad Aliano

Autori

DOI:

https://doi.org/10.13130/2035-7680/9653

Parole chiave:

confino, antifascismo, Eboli, Aliano, Mezzogiorno

Abstract

The political confinement was one of the instrument of persecution of the Fascist regime. This paper aims to analyze how this form of limitation of freedom, based on expulsion and isolation, political but also cultural, economic and social, has helped to overcome the concept of border. The political confinement made new relationships between the Antifascists deported and the local population. The famous novel by Carlo Levi "Christ Stopped at Eboli" describes how the men and women sent to Aliano, the town where Carlo Levi was actually imprisoned, transformed punitive experience in an encounter between different cultures, thanks to the contact with the South of Italy. What happened to Eboli, the country of Salerno mentioned in the title? Are there differences between the case of Eboli, Aliano and the South of Italy?
Through the analysis of the 250 letters sent by seventy Antifascist confinemented to Eboli and Aliano, we can identify some of the main policy results, economic, cultural and social produced by Fascist political confinement in Eboli and Aliano. The historical record, made by seventy political deported, helped the renewed Italian political class to face a problem known as the "Southern question".

 

Biografia autore

Fabio Ecca, Università degli Studi di di Roma “Tor Vergata”

Fabio Ecca è dottore di ricerca in Storia e Scienze filosofico-sociali presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. Cultore di storia contemporanea presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Roma Tre, si interessa di storia politica ed economica del XX secolo e, in particolare, della Prima guerra mondiale, del successivo dopoguerra e del fascismo. Dopo alcuni studi sul fascismo nella realtà meridionale, i suoi studi si sono concentrati sul rapporto tra pubblico e privato tra il 1914 e il 1922, tema affrontato attraverso la ricerca e l’analisi dei sovrapprofitti realizzati dai fornitori di materiali e servizi bellici e lo studio della contrattualistica di guerra nei diversi settori produttivi. Tra i suoi volumi vi annoverano: Cristo si è fermato a Eboli? I confinati politici a Eboli e ad Aliano (Palombi, 2009); Antifascisti alla sbarra (curatela con Simonetta Carolini, Palombi, 2015) mentre la sua ultima pubblicazione è Lucri di guerra. Le forniture di armi e munizioni e i “pescecani industriali” in Italia 1914-1922 (Viella, 2017), oltre a diversi saggi e contributi inerenti all’organizzazione dell’economia di guerra ed ai suoi problemi.

##submission.downloads##

Pubblicato

2018-02-28

Come citare

Ecca, Fabio. 2018. «Incontro E Scontro Di Culture: I Confinati Antifascisti a Eboli E Ad Aliano». Altre Modernità, febbraio, 15-27. https://doi.org/10.13130/2035-7680/9653.

Fascicolo

Sezione

Saggi Ensayos Essais Essays