«De le soe desfortune e de tute le soe prosperitade ne fece doy libri»: un «Apollonio di Tiro» ritrovato

Contenuto principale dell'articolo

Luca Sacchi

Abstract

Un manoscritto del XV secolo oggi conservato alla Rare Book and Manuscript Library presso la Pennsylvania State University di Philadelphia conserva un volgarizzamento acefalo fin qui inedito della Historia Apollonii regis Tyri di area italiana nord-occidentale. L’edizione critica del testo è preceduta da un breve profilo della traduzione, particolarmente fedele alla fonte latina anche nei dettagli in genere modificati dagli autori medievali, e da un esame linguistico che mette in evidenza sia la prevalenza dei tratti di koinè italiana settentrionale sia gli indizi di una provenienza piemontese.

A manuscript owned today by the Rare Book and Manuscript Library of the Pennsylvania State University in Philadelphia contains, among other texts, an acephalous vernacularization of the Historia Apollonii regis Tyri from north-west Italy till now unpublished. The critical edition is introduced by a brief outline of the translation, particularly accurate even in details normally modified by medieval authors, and a linguistic study which points out the predominance of features belonging to the north-italian koine as well as some clues of a Piedmontese origin.

Dettagli dell'articolo

Sezione
Testi
Biografia autore

Luca Sacchi, Università degli studi di Milano

Luca Sacchi è ricercatore in Filologia Romanza presso l’Università degli Studi di Milano, dopo aver partecipato come assegnista di ricerca al progetto TeCoLM (Testi e codici della Lombardia Medievale) dello IUSS di Pavia. Si è occupato in particolare della tradizione italiana e romanza della Historia Apollonii regis Tyri, pubblicando fra l’altro un’edizione di quattro volgarizzamenti italiani (Firenze, 2009); ha dedicato vari studi all’enciclopedismo volgare di ambito iberico e galloromanzo, ponendo a confronto testi accomunati dall’impianto dialogico (Le domande del principe. Piccole enciclopedie dialogiche romanze, Milano, 2009), tra cui il Lucidario di Sancho IV di Castiglia, di cui prepara un’edizione. 

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i