Postille sulla tradizione manoscritta di Folquet de Marselha

Contenuto principale dell'articolo

Giulio Cura Curà

Abstract

Il contributo esamina le coppie minime di testi presenti nella tradizione manoscritta del trovatore Folquet de Marselha, allo scopo di rintracciare indizî che possano deporre per la non casualità degli abbinamenti. Dall’analisi intrapresa emerge che solo per alcune coppie l’esito della ricerca è positivo e si rinvengono elementi – pertinenti di volta in volta al piano dei contenuti, degli stilemi e della metrica – che paiono indicare un legame frutto di una scelta voluta, verosimilmente di copisti più che d’autore.

 

The essay examines the smallest pairs of texts that we can find in the manuscript tradition of the troubadour Folquet de Marselha, in order to find out circumstantial evidences that should testify for non fortuity of the examined couples. The undertaken analysis points out that the outcome of the research is positive only for some couples; in this case, we find elements – in contents, style and metric – that seems to suggest a link due to a voluntary choice, probably of copyists more than of the author.

Dettagli dell'articolo

Sezione
Varietà, note e discussioni
Biografia autore

Giulio Cura Curà

Giulio Cura Curà (giulio.curacura@libero.it) si è laureato in Lettere Moderne all’Università di Pavia (1999) e ha conseguito il Dottorato di Ricerca in «Letterature Comparate, Filologia Romanza e Romenistica» all’Università di Torino (2003). Ha pubblicato edizioni e studî di lette­ratura italiana antica (su testi ascetici, su Percivalle Doria, Brunetto La­tini, Dante Alighieri, Ja­copo Alighieri e Giovanni Villani) e di letteratura provenzale, occupan­dosi in particolare dei trovatori minori del Due­cento e della poesia e della trattatistica del Trecento. Attualmente, sta proseguendo le ricerche sulla poesia provenzale dei secoli XIII-XIV e ha in preparazione l’edizione critica del Dottrinale di Jacopo Alighieri.

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i