Ricœur, la scienza, il mythos

Autori

  • Anna Clara Bova Università di Bari

DOI:

https://doi.org/10.13130/2037-2426/3525

Parole chiave:

Scienza, mito, letteratura, intreccio, ermeneutica

Abstract

Seguendo la prospettiva per la quale i miti e i simboli si offrono come prima mediazione linguistica ad un’esperienza confusa e muta, Ricœur prende le distanze non solo dalle scienze naturali, ma anche dalle scienze umane e dalla semiotica, in nome di una concezione umanistica che si affida ad un’ermeneutica delle forme e dei testi ricevuti dalla tradizione.

 

 

Riferimenti bibliografici

Damasio, Antonio Rosa. L’errore di Cartesio. Milano: Adelphi, 1997. Stampa.

Ricœur, Paul. Il male. Milano: Morcelliana, 1993. Stampa.

---. La natura e la regola. Trad. Marianna Basile. Milano: Raffaello Cortina, 1999. Stampa.

---. Sé come un altro. Milano: Jaca Book, 1993. Stampa.

---. Paul. Tempo e racconto I. Milano: Jaca Book, 1986. Stampa.

##submission.downloads##

Pubblicato

2013-12-19

Come citare

Bova, A. C. (2013). Ricœur, la scienza, il mythos. ENTHYMEMA, (9), 22–36. https://doi.org/10.13130/2037-2426/3525

Fascicolo

Sezione

Modi dei discorsi: letteratura, filosofia, mito, storiografia