Estetica e ideologia: la poesia in dialetto nelle antologie italiane (1920-2005). Primi appunti

  • Lisa Gasparotto Università IULM
Parole chiave: Poesia, dialetto, antologie, Novecento

Abstract

Questo contributo intende indagare le forme e i tempi dell’ingresso della poesia in dialetto nel canone storiografico nazionale. Tale verifica avverrà attraverso l’analisi delle più importanti antologie poetiche italiane pubblicate nel segmento diacronico che va dal 1920 al 2005. Non pare casuale che nel momento in cui l’unità nazionale è ancora incerta non ci sia spazio per la poesia in dialetto nelle antologie. In questa direzione le questioni che saranno sottoposte al vaglio sono l’esclusione/inclusione di poeti di indiscutibile valore estetico dalle antologie a loro contemporanee, le possibili ragioni politiche di tale processo di esclusione e le non meno rilevanti ragioni estetiche.

Pubblicato
2017-06-27
Come citare
GasparottoL. (2017). Estetica e ideologia: la poesia in dialetto nelle antologie italiane (1920-2005). Primi appunti. ENTHYMEMA, (17), 36-59. https://doi.org/10.13130/2037-2426/8678
Fascicolo
Sezione
Effetto canone. La forma antologia nella letteratura italiana. A cura di Carmen van den Bergh e Paolo Giovannetti