Tarquinia: piccoli resti di pavimenti solidi e ornati

Autori

  • Jacopo Tulipano

DOI:

https://doi.org/10.13130/2035-4797/13491

Parole chiave:

Small finds;Tarquinia;pavimentazioni;mosaici

Abstract

Si presentano in questo studio alcuni esempi di lacerti e frammenti inediti di piccole dimensioni, pertinenti a pavimentazioni, rinvenuti durante gli scavi e le ricerche dell’Università degli Studi di Milano presso il ‘complesso monumentale’ di Tarquinia. Provengono da contesti di giacitura secondaria, in particolare dalla struttura ipogea del Settore O, utilizzata come cisterna, e possono essere correlati a mosaici rinvenuti a suo tempo al ‘complesso monumentale’, già pubblicati, e altri da altre aree della Civita di Tarquinia. Questo contributo si propone un aggiornamento per lo studio in corso di tali mosaici già noti e una migliore conoscenza delle pavimentazioni in uso nella città antica durante il periodo ellenistico e tardo-repubblicano.

Biografia autore

Jacopo Tulipano

Jacopo Francesco Tulipano ha conseguito il diploma di Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici presso l’Università degli Studi di Milano. Fa parte del “Progetto Tarquinia” dello stesso Ateneo ed è responsabile dello scavo di un settore del ‘complesso monumentale’.

 

 

##submission.downloads##

Pubblicato

2020-05-20

Fascicolo

Sezione

Small Finds. Atti del Convegno di Studi (Università degli Studi di Milano)