Un’oinochoe dall’Incoronata. Apprendistato e sperimentazione in Occidente

Autori

  • Andrea Bertaiola

DOI:

https://doi.org/10.13130/2035-4797/13493

Parole chiave:

Incoronata;Magna Grecia; ceramica; apprendistato;ibridazione;trasmissione del sapere;sperimentazione

Abstract

Il presente contributo è dedicato a un’oinochoe proveniente dal saggio D dell’Incoronata di Metaponto (scavi Unimi, anni 1975-1976). Si propone un inquadramento del manufatto nel contesto particolarmente aperto alla sperimentazione che caratterizza i primi contatti tra Greci e indigeni in Italia meridionale. La particolare resa del motivo dipinto sul collo del vaso offre poi lo spunto per una riflessione in merito all’apprendistato e alla trasmissione del sapere artigianale nel mondo greco

Biografia autore

Andrea Bertaiola

Andrea Bertaiola ha conseguito la laurea Magistrale in Archeologia della Magna Grecia presso l’Università degli Studi di Milano ed è attualmente iscritto come borsista alla Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici presso il medesimo Ateneo. I suoi interessi principali riguardano la colonizzazione greca con particolare riferimento all’impatto del fenomeno sulle popolazioni indigene e alle produzioni ceramiche magnogreche.

##submission.downloads##

Pubblicato

2020-05-19

Fascicolo

Sezione

Small Finds. Atti del Convegno di Studi (Università degli Studi di Milano)