Il webGIS RAPTOR e la tutela del patrimonio archeologico di Milano

  • Matteo Frassine Soprintendenza archeologia del Veneto
  • Stefania De Francesco Soprintendenza archeologia della Lombardia
Parole chiave: GIS, tutela, soprintendenze, amministrazione digitale, sito, scavo archeologico, archeologia preventiva, carta archeologica

Abstract

RAPTOR (Ricerca Archivi e Pratiche per la Tutela Operativa Regionale) è un geodatabase sviluppato per fornire ai funzionari delle Soprintendenze archeologiche uno strumento di semplice utilizzo per la gestione delle pratiche amministrative che hanno una ricaduta topografica sul territorio. Il sistema, il cui utilizzo non richiede un particolare grado di alfabetizzazione informatica, consente da una parte di mappare tutti gli interventi condotti nei vari generi di contesto territoriale, dall’altro di registrare i dati relativi all’esito archeologico degli stessi (positivo o negativo), producendo un aggiornamento automatico e costante delle carte del potenziale archeologico. Parte integrante della procedura informatizzata è un sistema di schedatura agile e dinamico che consente al funzionario archeologo di registrare rapidamente i dati essenziali, inclusi quelli topografici, relativi a qualsiasi tipo di sito archeologico rinvenuto sul territorio, senza escludere la possibilità di un maggior grado di approfondimento. La possibilità di associare le geometrie ai diversi livelli informativi noti di ciascun sito, allegando inoltre tutta la documentazione scientifica disponibile, permette di gestire con una certa agilità anche le realtà più complesse, compresi i siti urbani. In questa direzione, ai fini della gestione dell’attività di tutela del patrimonio archeologico di Milano, è in corso un lavoro di recupero di tutta la cartografia archeologica nota e il relativo aggiornamento mediante il censimento di tutti gli scavi archeologici più recenti condotti nel centro urbano.

Biografie autore

Matteo Frassine, Soprintendenza archeologia del Veneto
Matteo Frassine, Funzionario archeologo della Soprintendenza archeologia del Veneto (già della Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia). Responsabile della tutela archeologica della Provincia di Padova. Si occupa in particolare di Topografia antica.
Stefania De Francesco, Soprintendenza archeologia della Lombardia
Stefania De Francesco, Funzionario archeologo della Soprintendenza archeologia della Lombardia. Responsabile della tutela archeologica delle province di Lodi (per l’età classica, medievale e postmedievale) e Milano (età classica). Si occupa in particolare di Archeologia classica.
Pubblicato
2015-06-11
Fascicolo
Sezione
Atti del Seminario interdisciplinare "Milano Archeologia per Expo 2015", Milano 21, 26-28 Novembre 2014