La ceramica sovra-dipinta proveniente dalle terme a Sud del Pretorio di Gortina

Autori

  • Annalisa Rizzotto University of Milan

DOI:

https://doi.org/10.13130/2035-4797/494

Parole chiave:

Creta, Gortina, ceramica sovra-dipinta bizantina, decorazione

Abstract

Lo studio dei 553 frammenti di ceramica sovra-dipinta bizantina provenienti dallo scavo delle Terme a Sud del Pretorio di Gortina permette alcune interessanti considerazioni. Tale ceramica viene prodotta nella città di Gortina durante il VII e l’VIII secolo. L’analisi dei frammenti ed, in particolare, della loro decorazione ha permesso di riconoscere alcune forme già note dagli studi precedenti e di mettere in evidenza una netta prevalenza di forme chiuse rispetto a quelle aperte. In base ai confronti effettuati, oltre alle forme già conosciute vengono indicate alcune nuove tipologie morfologiche e viene messo in evidenza un apparato decorativo piuttosto ampio ed accurato nel quale si osserva anche la presenza di simboli cristiani. 

Biografia autore

Annalisa Rizzotto, University of Milan

Annalisa Rizzotto ha conseguito la laurea magistrale in Archeologia presso l’Università degli Studi di Milano. Attualmente è specializzanda in Archeologia tardo-antica, medievale presso l’Università Cattolica di Milano e collabora come archeologo presso ditte archeologiche che operano nell’ Italia Settentrionale.  

##submission.downloads##

Pubblicato

2010-03-10

Fascicolo

Sezione

ATTI DEL CONVEGNO: La Ceramica di Gortina (Creta), a cura di G. Bejor ed E. Panero. Milano, 17 giugno 2009