Suggestioni per un archeologo: in margine a Fellini-Satyricon. L’immaginario dell’antico

Autori

  • Fabrizio Pesando

DOI:

https://doi.org/10.13130/2035-4797/615

Parole chiave:

Fellini, Pompei, Ercolano, cinema, Satyricon, archeologia, immaginario dell’antico

Abstract

Una riflessione sul cinema di Fellini e la sua conoscenza dei siti vesuviani (Pompei e, soprattutto, Ercolano); il testo nasce da una serie di riflessioni stimolate dalla lettura del volume Fellini-Satyricon. L’immaginario dell’antico (a cura di F. Slavazzi, E. Gagetti, R. De Berti), presentato a Milano il 10 Maggio 2010.     

Biografia autore

Fabrizio Pesando

Fabrizio Pesando insegna archeologia classica presso l’Università di Napoli “L’Orientale”. E’ autore di numerosi articoli scientifici sull’architettura privata in Grecia e a Roma, sulla topografia antica e sull’archeologia dei siti vesuviani. Dal 2001 è direttore del Progetto "Pompei Regio VI". E' anche direttore del progetto L'Orientale "I secoli prima di Pompei. Analisi della città dall’età arcaica al periodo augusteo” e del progetto "Rileggere Pompei ". Dal luglio 2007 coordina gli scavi nel quartiere abitativo della colonia latina di Alba Fucens, e, dal 2009, le ricerche archeologiche a Fossa (Aq). E’ direttore della rivista Vesuviana. An International Journal of archaeological and historical Studies on Pompeii and Herculaneum.

##submission.downloads##

Pubblicato

2010-07-14

Fascicolo

Sezione

NOTE e DISCUSSIONI