La Collezione Archeologica "Francesco Messina"

  • Elena Calafato Università degli Studi di Milano
  • Alessandra Pedone Università degli Studi di Milano
Parole chiave: Francesco Messina, collezionismo, collezione privata, archeologia, coroplastica

Abstract

Con il presente lavoro le Autrici mirano ad illustrare il processo di formazione e le vicende della Collezione Archeologica “Francesco Messina”. Il nucleo centrale dello studio riguarda, infatti, la documentazione d’archivio, inedita, raccolta presso l’Archivio Messina: tali documenti gettano luce sulla figura di Francesco Messina come collezionista, fornendo preziosi elementi utili a ricostruire la storia della sua collezione archeologica. Oltre ad una succinta riflessione sul rapporto fra oggetti collezionati e opere create dall’artista, a completare il lavoro, una nota biografica e una breve digressione sull’influenza dell’arte classica nell’opera di Francesco Messina, con lo scopo di meglio contestualizzare la Collezione e le ragioni che spinsero lo scultore a collezionare oggetti antichi.

Biografie autore

Elena Calafato, Università degli Studi di Milano
Elena Calafato ha conseguito la Laurea Magistrale in Archeologia e Storia dell’Arte Greca presso l’Università degli Studi di Milano ed è attualmente iscritta presso la Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici presso il medesimo Ateneo. Si interessa principalmente di produzione fittile greca e magno greca, in particolare nell’ambito del collezionismo privato.
Alessandra Pedone, Università degli Studi di Milano
Alessandra Pedone ha conseguito la Laurea Magistrale in Archeologia e Storia dell’Arte Greca presso l’Università degli Studi di Milano. Si interessa principalmente di produzione fittile greca di epoca arcaica.
Pubblicato
2017-10-22
Fascicolo
Sezione
ARTICOLI