Politica, religione, laicità dello Stato. Luci ed ombre del caso italiano

Autori

  • Salvatore Prisco

DOI:

https://doi.org/10.13130/1971-8543/1124

Parole chiave:

Laicità e pluralismo

Abstract

Una versione più ristretta e inoltre meno aggiornata bibliograficamente di questo scritto è stata anticipata nella rivista Italianieuropei, 2/2008, nonché presentata come
ponencia al Congresso del CALIR su La libertad religiosa, origen de todas les libertades, Buenos Aires, 28 - 29 aprile 2008. La sua destinazione agli Studi in onore di Michele
Scudiero è un atto di omaggio ad un Maestro al quale la limpida fede religiosa e il profilo di cattolico impegnato nella società e nelle istituzioni non hanno mai impedito il laico confronto in materia, nel corso di molti anni di lavoro comune, con collaboratori di sensibilità diverse dalla sua, rendendo così le loro idee più ricche e articolate, sulla base di un dialogo da lui improntato sempre al rispetto dell’interlocutore e condotto con uno spirito di larghe e liberali vedute. Egli ha insegnato in tal modo col suo esempio - a chi ha avuto la fortuna di essergli allievo - che l’unico possibile valore di una seria ricerca  scientifica sta nell’imporsi di essere tanto rigorosa sul piano del metodo, quanto costantemente inquieta, problematica e alta nelle prospettive di analisi.

SOMMARIO: 1. Uno sguardo al dibattito teorico contemporaneo – 2. Un panorama dell’attuale situazione italiana. Il dibattito sulla legge generale in materia di libertà religiosa – 3. L’azione governativa per l’integrazione dell’ identità religiosa islamica
- 4. Rilievi conclusivi.

##submission.downloads##

Pubblicato

2011-05-04

Fascicolo

Sezione

Articoli