Consonanze

L’armonica fusione, nel “Dipartimento di Studi Letterari Filologici e Linguistici” dell’Università degli Studi di Milano (struttura di fatto corrispondente al corso di laurea in Lettere) degli studiosi che operavano nei due diversi dipartimenti di “Scienze dell’antichità” e di “Filologia moderna”, ha portato con sé, come semplice e logica conseguenza, la nascita di una nuova collana di studi e testi, destinata a ospitare le pubblicazioni delle nostre varietà disciplinari.

Il suo titolo, «Consonanze», intende suggerire la pluralità di interessi scientifici e di approcci metodologici, ma al tempo stesso l’intima coerenza, sul piano del rigore, dei contributi destinati ad arricchirla, siano essi di taglio filologico, letterario, linguistico o storico.

«Consonanze» ospiterà tanto lavori di docenti esperti come di giovani studiosi, tanto monografie come miscellanee o atti di convegno, libri che passeranno il vaglio rigoroso della revisione fra pari e che saranno leggibili sia su supporto cartaceo sia sulle pagine elettroniche della rete.

La collana, che si avvale di un prestigioso comitato scientifico, non è destinata solamente a dar esito alle migliori ricerche dei membri del Dipartimento, ma si onorerà di accogliere anche contributi di studiosi esterni, italiani e stranieri.

Giuseppe Lozza


Immagine della homepae della rivista

Massimiliano Gaggero, Per una storia romanza del rythmus caudatus continens. Testi e manoscritti dell'are galloromanza, 2016.

Il rythmus caudatus continens è una tipologia metrica attestata nel Medioevo dalle Artes rythmicae latine e diffusa nelle letterature francese, provenzale, italiana e catalana, in un periodo che va dal XII al XV secolo e oltre. Pur senza costituire un genere letterario, i testi scritti in rythmus caudatus continens presentano, nelle diverse letterature, importanti somiglianze tematiche. Questo libro offre una sintesi della circolazione del metro partendo dallo studio dei testi composti nell’area galloromanza, che intreccia analisi metrico-stilistica, contenutistica e filologica. Vengono così descritte le costanti e i punti di snodo della tradizione, e presentate delle ipotesi sul modo in cui il rythmus caudatus continens è stato trasmesso alle letterature italiana e catalana, costituendosi in tal modo come un elemento importante della coesione del sistema letterario europeo del Medioevo.

Il volume, pubblicato da Ledizioni, può essere acquistato a questa pagina.