Lingua, memoria e identità nei racconti dei migranti ispanoamericani

  • Maria Vittoria Calvi Università degli Studi di Milano
Parole chiave: lingua e identità, narrazione orale e identità, spagnolo e italiano, migrazioni ispanoamericane

Abstract

In a wide-ranging theoretical framework, principally based upon discourse analysis and the studies on language and identity, this article explores the construction of identity in a corpus of oral narratives collected among the Spanish speaking communities in Milan, by means of sociolinguistic and biographic interviews, seen as a complex event in which both parties act as active participant-observers. The study focuses on the features of these life stories, taking into account the ways in which the immigrants compare the two worlds an collocates themselves between the two cultures, the function of code-switching, the linguistic expression of ‘agency’ (Giddens 1979) and the use of deictics.

Biografia autore

Maria Vittoria Calvi, Università degli Studi di Milano

Maria Vittoria Calvi è professore ordinario di Lingua e traduzione spagnola presso l'Università degli Studi di Milano. I suoi interessi di ricerca si rivolgono principalmente alla linguistica spagnola, con particolare riguardo per i linguaggi specialistici e il rapporto fra spagnolo e l'italiano, anche in contesto migratorio (Didattica di lingue affini, 1995; Lengua y comunicación en el español del turismo, 2006; "El español como lengua inmigrada en Italia", 2011). E' anche autrice di numerosi studi di letteratura spagnola, soprattutto sull'opera di C. Martín Gaite (El libro de la fiebre, a cura di M. V. Calvi, 2007).

Pubblicato
2014-06-26
Come citare
Calvi, Maria Vittoria. 2014. «Lingua, Memoria E Identità Nei Racconti Dei Migranti Ispanoamericani». Altre Modernità, giugno, 124-39. https://doi.org/10.13130/2035-7680/4128.