La decolonizzazione viene dall’Africa

  • Claudia Gualtieri Università degli Studi di Milano
Parole chiave: Africa, Atlantico nero, schiavitù, imperi, migrazione, modernità

Abstract

Il tema della decolonizzazione è provocatorio e stimolante per chi frequenta problematiche di teoria postcoloniale. Infatti le voci postcoloniali di scrittori, storici, teorici e artisti hanno messo in discussione sia la colonizzazione sia la decolonizzazione in modo nettamente dissenziente rispetto al discorso storiografico egemonico, cioè, in inglese, la imperial master narrative, la narrazione ufficiale della storia dell’impero. Nel 1992, con il volume In Theory. Classes, Nations and Literatures, Aijaz Ahmad si univa ai maggiori teorici postcoloniali Edward Said, Gayatri Spivak e Homi Bhabha, ponendo le basi dell’analisi critica delle letterature postcoloniali e smantellando polemicamente le ortodossie canoniche coloniali che avevano offerto una rappresentazione illusoria e falsata delle società e delle culture postcoloniali.

Biografia autore

Claudia Gualtieri, Università degli Studi di Milano

Claudia Gualtieri è esperta di Studi Postcoloniali e insegna Culture anglofone all’Università di Milano. Si è occupata di letteratura coloniale e scrittura di viaggio dell’Ottocento imperiale inglese esaminando le rappresentazioni esotiche dell’Africa occidentale. Ha pubblicato saggi sulle letterature e culture dei paesi anglofoni (Canada, Australia, Nigeria e Sudafrica). Tra i nuovi progetti di ricerca ha le produzioni culturali migranti, riguardanti in particolare il teatro.

Pubblicato
2016-11-30
Come citare
Gualtieri, Claudia. 2016. «La Decolonizzazione Viene dall’Africa». Altre Modernità, n. 16 (novembre), 17-28. https://doi.org/10.13130/2035-7680/7828.
Sezione
Saggi Ensayos Essais Essays