La dignità del morire

  • Gabriele Scaramuzza

Abstract

The essay starts from the years of my first acquaintance with Guido, then it focuses on the months that culminate in his death, highlighting his philosophical way of living it, calling to witness his last life partner, Carla Cantini. Hence the essay expands to his characteristic way of being, both in life and philosophy, reminding topics that join him to the years of his education in that way of thought that Fulvio Papi calls “School of Milan”. 

Riferimenti bibliografici

AA.VV., Quando tra noi muore un filosofo. Ricordo di Guido D. Neri, a cura di amici, colleghi e studenti, Tipografia Viciguerra, Pizzighettone 2002.

BANFI, Antonio, La ricerca della realtà, a cura di G.D. Neri e G. Scaramuzza, con la collaborazione di B. Cavaleri, Il Mulino, Bologna 1996.

CANTINI, Carla, La strada della betulla, Moretti & Vitali, Bergamo 2010.

NERI, Guido Davide, Prassi e conoscenza, Feltrinelli, Milano 1966.

–, Crisi e costruzione della storia. Sviluppi del pensiero di Antonio Banfi, Bibliopolis, Napoli 1988.

–, Il sensibile, la storia, l’arte. Scritti 1957-2001, prefazione di D. Formaggio, ombre corte, Verona 2003.

PAPI, Fulvio, “La vita filosofica di Guido Neri”, in Id., La memoria ostinata, Viennepierre, Milano 2005, pp. 215-221.

SCARAMUZZA, Gabriele, “In principio era l’estetica”, Materiali di Estetica, 11 (2004), pp. 41-50.

VIGORELLI, Amedeo, “Guido D. Neri”, in Rivista di storia della filosofia, 3 (2004), pp. 777-794.

Pubblicato
2016-07-21