Terrorismo jihadista e uso delle armi da fuoco in occidente

Autori

  • Francesco Marone Research Fellow presso l’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI) di Milano e insegna “International Politics” presso l’Università degli Studi di Pavia

DOI:

https://doi.org/10.13130/cross-10459

Abstract

Negli ultimi anni gruppi armati e singoli militanti di ispirazione jihadista hanno pianificato e in alcuni casi portato effettivamente a termine attacchi terroristici in Occidente, anche assai gravi, avvalendosi di vari tipi di arma da fuoco. Questo contributo, dopo aver presentato una ricognizione della letteratura disponibile in materia, si sofferma sulla questione del processo di selezione delle armi a livello organizzativo, per giungere infine ad affrontare il tema dell’impiego e dell’acquisizione di armi da fuoco negli attacchi di matrice jihadista realizzati in Occidente, anche sulla base di dati originali.

Parole chiave: terrorismo, armi da fuoco, selezione delle armi, jihadismo, criminalità

##submission.downloads##

Pubblicato

2018-07-24