La confessione di Melchiorre Allegra (1937). Alle origini del discorso (pubblico) mafioso

Autori

  • Ciro Dovizio Dottorando in Studi sulla criminalità organizzata presso l'Università degli Studi di Milano

DOI:

https://doi.org/10.13130/cross-10873

Abstract

Melchiorre Allegra è stato un medico siciliano. Arrestato durante un’operazione poliziesca, nel 1937 rilasciò una deposizione in cui descrisse la struttura, i rituali di affiliazione e i codici normativi della mafia siciliana. La confessione divenne nota nel gennaio 1962, quando il cronista Mauro De Mauro la pubblicò sul giornale “L’Ora”. Questo articolo esamina il significato storico del documento, delineando il contesto nel quale fu prodotto alla luce degli studi più recenti. Facendo riferimento all’epoca della sua pubblicazione, il saggio assegna alla testimonianza un ruolo centrale nella genesi del discorso pubblico della mafia.

 

Parole chiave: Mafia, Fascismo, Allegra, De Mauro, "L'Ora"

##submission.downloads##

Pubblicato

2018-11-26