Il reato di associazione di tipo mafioso e la Convenzione di Palermo

  • Fabio Basile Università degli Studi di Milano
Parole chiave: Criminalità organizzata, Associazione di tipo mafioso, Convenzione di Palermo, Gruppo criminale organizzato, Reato transnazionale

Abstract

Per far fronte ad una criminalità organizzata – anche di tipo mafioso – di dimensione sempre più globale e transnazionale risulta assolutamente necessario elaborare risposte repressive e preventive altrettanto globali e transnazionali. Si muove in tal senso la Convenzione di Palermo grazie alla individuazione di un minimo comun denominatore nella definizione di “gruppo criminale organizzato”, accettabile, ed accettato, nella legislazione di numerosissimi Stati.

Pubblicato
2020-02-23