Procuratore Vigna in parlamento, quattro anni dopo le stragi

  • a cura di Sarah Mazzenzana Collaboratrice Osservatorio sulla criminalità organizzata

Abstract

L’atto parlamentare che si riporta è il testo di una audizione della Commissione parlamentare antimafia del gennaio 1997. A essere ascoltato è il nuovo Procuratore nazionale antimafia Pier Luigi Vigna. Sembra a prima vista una audizione ordinaria. E invece il suo andamento è di estremo interesse storico per cogliere in filigrana i primi “ripensamenti” della politica dopo il rigore antimafia seguito alle stragi del 1992 e 1993.

Parole chiave: mafia, Procura nazionale antimafia, giustizia, politica, pentiti, collaboratori di giustizia, protezione

Pubblicato
2019-06-20