Appalti pubblici e criminalità organizzata

  • Sara Spartà

Abstract

Una delle più gravi forme di ingerenza della criminalità organizzata emersa, o riemersa, in tempi recenti ha ad oggetto uno dei settori più strategici e sensibili per l’economia del nostro Paese: gli appalti pubblici. Questo modesto contributo cerca di spiegare quali siano le ragioni e i vantaggi che portano le mafie ad infiltrarsi nell’economia legale ed in particolare nel settore degli appalti. Viene analizzata l’evoluzione delle tecniche di infiltrazione nel corso degli anni con particolare focus sulle singole fasi di affidamento. Quasi in parallelo viene esaminata l’evoluzione della normativa in materia di appalti soffermandosi su alcuni punti di criticità. Da ultimo viene presentata l’Autorità Nazionale Anticorruzione, soggetto istituzionale divenuto centrale in materia di prevenzione della corruzione, trasparenza e vigilanza in materia di appalti pubblici.

Parole chiave: Appalti pubblici; criminalità organizzata; Autorità Nazionale Anticorruzione; Infiltrazione mafiosa; Contratti Pubblici

Pubblicato
2016-11-25