La macchina del flagello. Romagnosi alla ricerca della pena perfetta

Autori

  • Loredana Garlati Università degli studi di Milano-Bicocca

DOI:

https://doi.org/10.13130/2464-8914/12522

Parole chiave:

Romagnosi, Gian Domenico, Progetto sostituito, Diritto penale, Macchina del flagello, Pene

Abstract

Nel 1806 Luosi sottoponeva il proprio progetto di codice penale a Romagnosi, il quale trasformò quella richiesta in un’occasione per redigere a propria volta una nuova bozza di codice, il Progetto sostituito, accompagnato da corposi e articolati Motivi. Di quel Progetto qui si esamina uno strumento tanto ingegnoso quanto terribile, la macchina dal flagello, escogitata quale mezzo di equità sanzionatoria. Ciò consente altresì di svolgere una riflessione a più ampio respiro sulla filosofia punitiva non solo romagnosiana, ma di quel primo decennio di Ottocento italiano, in cui le conquiste illuministiche si fondevano con emergenti istanze repressive.

##submission.downloads##

Fascicolo

Sezione

Articoli