Saggi

L’infinito morale in Kant: overridingness, adiaphora e questioni casuistiche

Eva Oggionni

Abstract


L’articolo tratta uno specifico problema di interpretazione kantiana, relativo a quale sia la funzione svolta dalle Questioni casuistiche nella Dottrina della virtù della Metafisica dei costumi, nella prospettiva di un confronto tra Tugendhat, Hare e Kant sul tema dell’infinito morale. Si sostiene che le Questioni casuistiche hanno l’obiettivo di dirimere problematiche morali e che manifestano la visione negativa che Kant possiede dell’infinito e indefinito etico.

Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.13130/2039-9251/1270

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aunimi-6522

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Creative Commons License
This opera by Itinera - Rivista di filosofia e di teoria delle arti is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at riviste.unimi.it.

Registrazione n° 593 del 12/11/2010 del Tribunale di Milano
2010 - Pubblicato in Italia. Alcuni diritti riservati