La rielaborazione del sublime kantiano in Lyotard: apertura di un problema di fruizione

Autori

  • Maria Luisa Bonometti Università degli Studi di Parma

DOI:

https://doi.org/10.13130/2039-9251/1278

Abstract

La rielaborazione di Lyotard del sublime kantiano, nella sua declinazione specificamente estetica, si apre a un orizzonte irrisolto nel rapporto tra l’opera d’arte e il fruitore. Analizzando la trasposizione post-moderna del sublime, in riferimento anche alla sua declinazione da parte di Newman, si seguiranno le tracce del pensatore francese per delinearne i nodi problematici legati alla ricezione artistica; con particolare attenzione per la questione del gusto come possibile struttura portante di un rinnovato senso comune.

##submission.downloads##

Pubblicato

2011-08-02

Fascicolo

Sezione

Saggi