La vita oltre lo schermo: La rosa purpurea del Cairo

Autori

  • Francesca Scaccabarozzi Università degli Studi di Bergamo

DOI:

https://doi.org/10.13130/2039-9251/2056

Abstract

Il cinema è sogno e la settima arte può essere intesa innanzitutto come qualcosa che ci permette di sognare ad occhi aperti; tramite identificazione e proiezione, lo spettatore vive le emozioni e le situazioni dei personaggi rappresentati sullo schermo, sfuggendo alla propria realtà e vivendone temporaneamente un’altra. Woody Allen nel suo film del 1985, La rosa purpurea del Cairo, va oltre: riflettendo sull’unione tra cinema e sogno, tra l’arte di vivere e l’arte di sognare porta la sua protagonista dentro lo schermo alla scoperta di un mondo finto, ma perfetto.

##submission.downloads##

Pubblicato

2012-03-02

Fascicolo

Sezione

Saggi