Edipus: lo scarrozzante e Dioniso. Variazioni sul mito da Giovanni Testori

Autori

  • Alessia Gennari Università degli Studi di Milano

DOI:

https://doi.org/10.13130/2039-9251/766

Abstract

Tra le molte riscritture contemporanee del mito di Edipo, quella di Giovanni Testori, terzo e conclusivo capitolo della Trilogia degli Scarrozzanti, si evidenzia certamente per i suoi smaccati caratteri di originalità e autonomia dal modello. Non dunque una ri-scrittura, ma una scrittura che al mito ruba i presupposti per un’ elaborazione del tutto nuova dal punto di vista della vicenda, della forma e del linguaggio. Il saggio si propone di analizzare l’Edipus alla luce del modello sofocleo, evidenziandone i caratteri di continuità ma soprattutto mettendo in luce i punti di rottura con una tradizione che è un solco lungo cui Testori inizia il proprio cammino e da cui subito fuoriesce per prendere un’altra strada: la strada tortuosa di un autore che ha fatto della sperimentazione formale e linguistica un caposaldo della propria poetica non allineata.

##submission.downloads##

Pubblicato

2010-12-22

Fascicolo

Sezione

Saggi